Il 2015 è iniziato con buone prospettive. Nel mese di gennaio si è registrata una forte crescita dei mutui erogati rispetto sia al primo che al secondo semestre 2014.

L’ultima edizione dell’Osservatorio sul mercato dei mutui (di MutuiOnline.it) ha evidenziato che nel primo mese dell'anno è ammontata al 25,9% la richiesta di mutui per le classi di Loan-to-Value (LTV) tra il 71 e l'80% del valore dell’immobile, con il 23,1% dei mutui effettivamente erogati.

Il LTV, Loan to Value, indica il rapporto fra il mutuo richiesto e il valore dell’immobile. Chiaramente, maggiore è quest’ultimo, più la banca si sentirà tutelata e sarà quindi propensa a concedere il mutuo. A fronte di una richiesta di finanziamento che sia contenuta rispetto al valore dell’immobile, le banche applicheranno spesso tassi di interesse minori al mutuo.

Tra le forme di mutuo maggiormente erogate a gennaio 2015 si è confermato il tasso variabile con il 69,2% delle sottoscrizioni rispetto al tasso fisso, per il quale si è registrato il 30,8%, comunque in leggero aumento rispetto al secondo semestre del 2014.

A livello di localizzazione geografica, nonostante l'aumento consistente delle erogazioni nel meridione, è il Nord-Ovest la zona dove viene concesso il volume più cospicuo dei mutui casa. I finanziamenti approvati nella macro regione sono aumentati del 12,7% per un totale di oltre due miliardi di euro di mutui finalizzati all’acquisto dell'immobile.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?