La tomba Brion, situata nella frazione d'Altivole in provincia di Treviso, lungo l'originale confine del piccolo cimitero di San Vito, fu progettata e realizzata dall'architetto veneziano Carlo Scarpa su commissione (1969) di Onorina Brion Tomasin, per onorare la memoria del defunto ed amato congiunto Giuseppe Brion, fondatore e proprietario della Brionvega.

Il complesso venne eretto tra il 1970 ed il 1978, anno in cui lo stesso Scarpa morì. L'opera venne quindi ultimata sui progetti dell'architetto, che vi fu anche sepolto (in un angolo riservato), secondo quanto richiesto nel proprio testamento.

Tutta l'opera richiama i motivi ricorrenti dell'architettura Scarpiana, ma qui si legge in particolare l'attenzione verso un vero luogo di meditazione: la casa della memoria e del silenzio.

L'ultimo capolavoro del Maestro, vero scultore di spazi e simboli, è articolato in varie ambientazioni che ne contraddistinguono l'opera d'arte:
i propilei con i 2 cerchi intrecciati;
il padiglione della meditazione circondato dallo specchio d'acqua con le ninfee;
l'arcosolio con i sarcofagi dei coniugi Brion;
l'edicola che ospita le tombe dei parenti;
la cappella.

Vi si leggono l'esperienza del grande indiscusso architetto nel trattare il cemento armato a nudo con finalità grafiche-decorative, con inserti di tasselli e mosaici di vetri colorati di Murano, finiture in bronzo, specchi di luce e giochi d'acqua.
Scarpa infatti, come Frank Lloyd Wright, ha dimostrato bene come anche il più umile dei materiali da costruzione possa essere utilizzato con l'applicazione di vera sensibilità e fantasia.
Scarpa poi, come Wright, ha sempre rivolto massima attenzione verso i dettagli; e in questa realizzazione se ne vedono di molto interessanti.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?