Sul tema dei cambiamenti climatici il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha espresso fortemente la sua preoccupazione nel corso del convegno Acquesicure, svoltosi presso il Padiglione Italia di Expo 2015 a Milano.

Galletti ha dichiarato che i cambiamenti climatici in futuro causeranno sconvolgimenti a livello globale: "Sono ancora più preoccupato se le alluvioni di oggi non sono frutto dei cambiamenti climatici, perché quando li avremo sarà ancora peggio".

Secondo il ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare anche se non esistesse una relazione diretta tra le bombe d’acqua che hanno colpito la Penisola e il riscaldamento globale la situazione sarebbe comunque drammatica.

Per Galletti "l’Italia deve imparare a fare i conti con un andamento climatico profondamente cambiato e che continuerà a cambiare, in peggio probabilmente, nei prossimi decenni".

E per la grande emergenza del dissesto idrogeologico, resa ancora più drammatica dall’effetto dei cambiamenti climatici, il ministro ha detto: "Abbiamo recuperato opere bloccate per oltre un miliardo e 200 milioni di euro e abbiamo avviato i lavori più urgenti, oltre al varo di un programma da 7 miliardi in 7 anni per affrontare le principali criticità".

Galletti ha poi ribadito l’impegno in prima linea dell’Italia alla conferenza sul clima COP21, in programma dal 30 novembre all’11 dicembre a Parigi, dove si dovrà trovare un accordo globale vincolante per la riduzione delle emissioni di gas serra.

"A Parigi ci giochiamo il futuro del pianeta".
"Nessuno mette più in dubbio che i cambiamenti climatici cambieranno nel medio periodo la geografia del mondo, un problema che riguarda noi e i nostri figli, con cui dobbiamo fare i conti adesso".
Galletti ha ricordato quindi che la COP21 non può chiudersi con un fallimento, perché bisogna necessariamente trovare un accordo globale per scongiurare danni irreparabili alla salute del Pianeta, all’economia e alla popolazione mondiale.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?