Bioarchitettura in EmiliaLa regione Emilia Romagna dà piena attuazione alla normativa regionale a favore di interventi di edilizia compatibili con la bioarchitettura, con l'ultima Deliberazione di Giunta regionale n. 21 del 16 gennaio 2001, pubblicata sul "Bollettino Ufficiale" della Regione Emilia Romagna del 20 febbraio 2001.

Con queste ultime disposizioni tutti i Comuni emiliani potranno favorire nuove costruzioni in linea con i principi della bioarchitettura incoraggiando gli interventi ecosostenibili con sgravi fino al 50% degli oneri di urbanizzazione dovuti per legge.

I requisiti proposti con la Delibera G.R. n. 21/2001, con lo scopo sempre di migliorare la qualità della vita nel rispetto dei vari ecosistemi, soddisfano esigenze tra loro omogenee così ripartite:
Temeperatura superficiale nel periodo invernale
Riverberazione sonora
Ombreggiamento estivo
Apporto energetico da soleggiamento invernale
Risparmio energetico nel periodo invernale
Protezione da venti invernali
Ventilazione naturale estiva
Inerzia termica nella climatizzazione estiva
Riduzione del consumo di acqua potabile
Recupero delle acque meteoriche
Asetticità e riciclabilità dei materiali.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?