Il progetto per una Bari-città energeticamente virtuosa  è stato presentato anche in occasione dell'autunnale Fiera del Levante da Marco Lacarra (assessore comunale ai Lavori pubblici), da Pasquale Capezzuto (energy manager del Comune di Bari) e da Maurizio Montalto (direttore della ripartizione Edilizia pubblica e lavori pubblici).

Bari candidata Smart CityL'inserimento di Bari nel programma European Smart Cities promosso dall’Unione europea mira a far si che Bari diventi una città sostenibile. Il progetto “Smart Cities & Communities” selezionerà, infatti, le migliori città europee, tra quelle firmatarie del Patto dei sindaci, che hanno intrapreso un percorso di gestione intelligente dell’energia.

Il programma europeo, infatti, fa parte del Piano strategico per le tecnologie energetiche (Set) con cui l'Ue intende finanziarie le città in grado di elaborare un progetto integrato di sviluppo economico e urbano a bassi costi e a ridotto impatto ambientale.

Le città candidate vengono sottoposte ad analisi ed inserite in una graduatoria redatta in base a 6 aree principali: “economy”, “people”, “governance”, “mobility”, “environment” e “living”, e quindi attribuiti vari indicatori e parametri.
La città candidata potrà quindi definirsi “smart”, cioè “intelligente”, solo quando la combinazione dei risultati ottenuti nelle sei aree di riferimento, mostrerà chiaramente un indice di sviluppo sostenibile e duraturo nel tempo.

L'assessore Lacarra ha spiegato che: "La candidatura di Bari non significa solo partecipare ad un bando europeo per ottenere i finanziamenti, ma rientra in una visione programmatica a lungo termine che permetta a Bari di investire nel settore dell’energia garantendo una maggiore efficienza nella gestione delle risorse, migliorando la qualità di vita dei cittadini".

Tra le iniziative del Comune di Bari ci sarà, nei prossimi giorni, l'approvazione del Piano dell’energia sostenibile che indicherà le linee guida per una politica energetica virtuosa.

L'Ing. Capezzuto ha sottolineato che il Piano energetico sostenibile spazierà "dall’efficientamento degli edifici pubblici e privati alla mobilità sostenibile ed elettrica, dalla gestione ottimale dell’acqua e dei rifiuti alla creazione di reti intelligenti. A breve termine saranno realizzati nuovi Park & ride dotati di impianti fotovoltaici e stazioni di ricariche per auto e bus elettrici".

Energia rinnovabile, Smart City e mobilità sostenibile sono, così, le parole chiave di questa iniziativa che ha tra i suoi principali protagonisti anche l'Enel, sostenitrice della candidatura di Bari e in prima fila nello sviluppo delle città intelligenti in Italia.

Attualmente, Bari risulta essere l’unica città meridionale italiana ad aver presentato la sua candidatura, mentre le città più “smart” si trovano sparse tra Finlandia, Germania e Benelux.

Arch. Lorenzo Margiotta
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?