In seguito alla revisione di alcune norme UNI, il calcolo delle certificazioni energetiche non si farà più con il DOCET (software gratuito predisposto da ENEA) bensì con il nuovo software denominato SEAS (Software Energetico per Audit Semplificati), predisposto dall'ENEA in collaborazione con il Dipartimento DESTEC dell'Università di Pisa.

Il software SEAS (gratuito) sarà sempre interfaccia grafica per l’audit energetico negli edifici, ma oltre a certificare gli immobili a destinazione residenziale permetterà l'analisi di scuole, uffici e ospedali.

Con il nuovo software sarà possibile il calcolo dei fabbisogni dei vettori energetici per i servizi di riscaldamento (esclusi gli impianti aeraulici-a tutt’aria), la produzione di acqua calda sanitaria, energia elettrica per illuminazione ed altre utenze.
Sarà integrato con gli apporti provenienti da fonti rinnovabili quali impianti fotovoltaici, impianti solari termici, pompe di calore e generatori a biomassa.

L'Enea ha reso pubblico anche un manuale utente completo, sia per la sezione energetica del software sia per quella economica: http://www.enea.it/it/Ricerca_sviluppo/documenti/ricerca-di-sistema-elettrico/edifici-pa/2012/rds-2013-143.pdf

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?