Assicurazioni e Polizza vita

Tra le varie norme fissate dalla legge Bersani ci sono sì disposizioni che hanno introdotto il diritto di recedere in qualunque momento dalle polizze con durata poliennale che coprono dal rischio di danni, ma queste non riguardano le polizze vita, ossia il tipo di assicurazione che prevede il pagamento di una rendita all'assicurato al termine della durata del contratto, oppure agli eredi in caso di morte.

 

Resta invariato però il diritto di chi ha sottoscritto queste polizze, di poter chiedere la risoluzione del contratto in anticipo, con o senza il rimborso della cifra versata a seconda delle annualità pagare, oppure sospenderlo, o rivedere l'importo del premio e le modalità di pagamento.

 

Queste le varie opzioni:
- il premio della prima annualità va sempre pagato;
- è possibile sospendere il pagamento dei premi successivi al primo;
- vanno comunque verificate le condizioni del contratto (riduzione o riscatto della polizza).

 

Generalmente, per i contratti a premio annuale, il riscatto è consentito dopo il termine previsto nella polizza.
In alcuni casi è consentita la possibilità di chiedere riscatti parziali, ma va ricordato che il valore del riscatto potrà essere inferiore all'importo dei premi pagati perchè da questi occorre detrarre sempre spese e imposte.

 

Non va dimenticato inoltre che se non si vuol riscattare la polizza ma solo sospendere temporaneamente i pagamenti, è sempre possibile chiedere la cosiddetta riduzione.

 

Anche questa è regolata dalle condizioni contrattuali e consiste nella sospensione del pagamento dei premi annui (sempre successivi al primo).

 

In questo caso il contratto rimane in vigore, fino alla scadenza, per la rendita assicurata, proporzionalmente ridotto rispetto a quello iniziale, determinato tenendo conto dei premi effettivamente pagati rispetto a quelli inizialmente stabiliti nel contratto.

 

Dalle norme generali è previsto inoltre che la somma derivante dai premi pagati dovrà comunque essere rivalutata anno per anno secondo i rendimenti ottenuti dal fondo.

 

Per qualsiasi chiarimento ci si può rivolgere all'Isvap, l'istituto di vigilanza sulle assicurazioni private, che ha competenza anche sul ramo vita: tel.fax: 06-42133426/06-42133353.


Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?