Giorni fa è entrata nel mio studio la carissima amica Yuliet, che mi ha così immediatamente interpellata: Mi devi subito arredare casa in "Stile Vintage".

Arredamento stile vintage nuova tendenzaOvviamente ho subito pensato ad una sua idea balzana di assimilazione totale ai vari capi (in stile vintage) che Yuliet indossa abitualmente.
Ma poi mi sono accorta che era ben altra cosa. La mia amica aveva un pò di confusione in testa ed io mi sono ripromessa di chiarirle questi concetti.

Pur comprendendo che da tempo anche in Italia molto modernariato si mescola con l'antico o il moderno, ho sempre pensato che reimmettere nelle nostre case gli arredi del passato usati tra gli Anni 30 e gli Anni 70, risulta soltanto un effetto di moda.
Ritengo invece che molto si può pretendere dal proprio arredamento se si amano in modo particolare gli anni importanti del design moderno (i '70) o quelli dello stile di vita del gran gusto (gli anni '20 e '30).  

Vintage o stile vintage

Ho subito chiarito alla mia amica che doveva distinguere un "arredo vintage" (cioè un arredamento composto di mobili provenienti da una certa epoca, spesso firmati o artigianali) da un "arredamento in stile vintage" (cioè un arredo che si ispira al passato ma riveduto e corretto in chiave moderna).

Ovviamente si tratta anche di una distinzione che deriva principalmente dalla forza economica che si vuole spendere: la differenza è notevole.
E infatti, quasi subito, è stato chiaro che la mia amica intendesse essenzialmente rimodernare la sua casa con un tocco personale e originale in stile "old", senza tralasciare le bellezze e le economie della modernità.

Cosa significa vintage

Con il termine vintage di solito si usa indicare oggetti prodotti anni prima ma che abbiano mantenuto nel tempo i requisiti dello splendore di un’epoca.
Ecco perchè per “stile vintage” ho inteso proporre uno stile di arredamento fortemente ispirato alle tendenze del passato (anni 1910/1930) e alle novità dello stile moderno (anni 1950/1970) specialmente per l'uso di determinati colori e prodotti di grafica.

Generalmente l'arredo in stile vintage riflette sempre tendenze, stili, pubblicità ed eventi caratteristici del passato che ci danno l'emozione di scegliere i mobili ed i complementi più adatti per la zona living, la cucina, il bagno, il reparto notte.

Gli oggetti vintage

Per l'arredamento di Yuliet ho subito individuato anche alcuni oggetti d'epoca (o almeno nuovi prodotti di design che ne riprendano lo stile): vecchie radio, vecchi telefoni, piccoli elettrodomestici da cucina, poster di pubblicità, locandine di film d’epoca, vecchie pubblicità da appendere di Pin-up e sexy girls.

Ci sono pezzi di arredamento che vivranno per sempre perchè sono destinati ad essere eterni per la loro qualità e la loro originalità: essi sono al di sopra delle mode.

I colori

Ma ancor di più mi sono divertita ad offrire alla mia amica una vasta gamma di combinazioni cromatiche che tendono a richiamare le tonalità vintage che, oltre ai colori pastello, riportano al panna, al beige, al cammello e ad alcune tinte forti di contrasto come il rosso, il verde scuro e il blu.

Ho fatto galoppare la fantasia utilizzando lo stile vintage per ogni ambiente della casa, facendo sì che lo stile non si esprimesse solo nei mobili e nei complementi di arredo ma anche nella scelta dei pavimenti e delle pareti, nella scelta degli elettrodomestici, delle maniglie e degli infissi.

Inoltre, sfruttando molto i colori vintage, la casa della mia amica Yuliet non diventerà semplicemente bella in un modo intramontabile ma diventerà anche molto originale.

Arch. Maria Luisa Gottari
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?