L'aumento di sensibilità verso i materiali ecologici ha portato in questi ultimi anni ad una produzione di arredi di lusso: lavabi e vasche in legno massello, derivanti dalle antiche vasche da bagno in legno di ginepro orientale.

lavabo Batik
vasca ginepro Italka

Specialmente le vasche da bagno in legno erano utilizzate fin dal Medioevo, gli elementi lignei erano tenuti insieme da fascie metalliche per sopportare la pressione dell'acqua, ma oggi, molti secoli dopo, ci sono ancora diversi produttori che si specializzano in questa produzione con una tecnologia moderna.
Oggi, infatti, si evitano quasi totalmente le strisce metalliche poichè i nuovi produttori utilizzano prevalentemente solo legno massello.

Ma anche il lavabo oggi può essere interamente in legno: grazie a speciali trattamenti, questo materiale naturale e prezioso diventa idrorepellente e particolarmente resistente.

piano lavabo-iroko, Image

L’ambiente bagno si trasforma radicalmente: insieme alla doccia e al copri WC, il legno di lavabo e vasca diventa l'elemento essenziale per creare una calda atmosfera anche in bagno.
E la creatività dei designers trova libero sfogo grazie alle forme semplici, lineari e sinuose che racchiudono un fascino elementare, senza tempo.

In passato, sono state utilizzate varie essenze, come cedro, larice, iroko e teak, poichè presentano una forte resistenza all'acqua, e specialmente il teak perchè è un legno nobile tra i più durevoli al mondo ed e sono immune agli attacchi di insetti e funghi.

Sempre più aziende, ormai, utilizzano anche altri tipi legnosi, e infatti troviamo anche lavabi realizzati usando pezzi di radice di teak, oppure fatti in suar e intagliati a mano, o realizati in massello di legni pregiati.
Incollaggi speciali e trattamenti appositi in fase di finitura, assolutamente vegetali, consentono inoltre di mantenere intatte le caratteristiche isolanti e le proprietà antisettiche del legno.

Se vengono poi usati i legni straordinari tipicamente giapponesi (ovvero le cinque aghifoglie autoctone) il risultato dei prodotti lignei sara stupfacente perchè tali essenze, resistenti all’acqua, si contraddistinguono anche per le proprietà olfattive delle loro fragranze.

Già Bruno Taut, infatti, nel suo trattato "La casa e la vita giapponese", segnalava che il cipresso giapponese (hinoki) emana una "delicata fragranza che perdura per due anni e più".

Arch. Maria Luisa Gottari

lvello Gene
lavabo Primula
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?