A Cosenza si avrà la settima opera progettata dall’architetto spagnolo, dopo i tre ponti e la stazione mediopadana TAV a Reggio Emilia, il Palasport di Tor Vergata a Roma e, su un livello internazionale, i ponti di Gerusalemme e Dallas, l’opera per il nodo di scambio della metropolitana di New York.

Proseguono, infatti, i lavori del ponte strallato progettato da Santiago Calatrava, dopo le necessarie bonifiche dell'area.
I lavori di fabbricazione della struttura in acciaio sono già stati completati in officina all'80%.

Il ponte, che sarà situato nella zona sud-est della città e collegherà le zone di Contrada Gergeri e Via Reggio Calabria, avrà una lunghezza totale di 140 metri, oltrepassando il fiume Crati con la sua campata principale di 110 metri, e un'altezza massima di 82 metri.

L'opera moderna avrà sicuramente per tutti un forte impatto visivo ma per molti contrasta paesaggisticamente con l'architettura del quartiere e lo sfondo del centro storico di Cosenza.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?