“Città territori” è il nome dell'iniziativa promossa dall'Università Lum Jean Monnet di Bari. Ospitata presso il Teatro Margherita del capoluogo pugliese, fino al 30 gennaio 2010, l’evento si compone di due mostre: “Bari Fronte d’Acqua” e “9 architetti x 9 paesaggi italiani”.

Architettura e Urbanistica a Bari “Bari Fronte d’Acqua” illustra i risultati di una ricerca condotta dall’Università LUM Jean Monnet al fine di individuare possibili strategie di sviluppo territoriale della Metropoli di Bari, sviluppo possibile grazie ad interventi di riqualificazione infrastrutturale.

“9 architetti x 9 paesaggi italiani” è la mostra, a cura di Luca Molinari, di proposte progettuali di nove studi professionali: Archea, Stefano Boeri, Alberto Cecchetto, Francesco Garofalo, Cherubino Gambardella, Metrogramma, Nowa, Mauro Saito e Beniamino Servino.

In rassegna trentasei progetti italiani pensati come “frammenti di un futuro possibile”.
"Non si tratta di un richiamo neo-avanguardistico per la definizione di nuovi, clamorosi manifesti, quanto piuttosto la sollecitazione ad una seria riflessione strategica su cosa voglia dire ripensare all'architettura italiana oggi, alle sue identità e caratteri, al suo rapporto con una tradizione importante e ingombrante, e alla sua relazione politica e culturale con la società italiana ed europea".
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?