In una situazione gravissima di crisi edilizia che perdura a discapito anche dei professionisti continuano e piombare novità e obblighi che nulla hanno a che fare ccon il desiderio generale di ripresa economica e forse anche in futuro... di crescita e sviluppo: mi riferisco ai pagamenti tramite POs (apparecchiatura Point Of Sale) e all'obbligo normato di espletare una formazione continua documentata.

E' già stata contestata l'operazione dei POS, sempre in linea con la considerazione che tutti i professionisti sono evasori fiscali, ma ci sarebbe da ridire anche in merito ai cosiddetti "crediti formativi", perchè molti si sono domandati come mai, in presenza di un mercato del lavoro fermo e stantio, ci si sia preoccupati di rendere indispensabili corsi di aggiornamento che potrebbero costare tempo e soldi ai tanti professionisti già inoccupati e in vera crisi economica.

Almeno per la formazione continua ci sarebbe comunque una soluzione: aderire ai corsi on-line assolutamente gratuiti.
E a ciò ha risposto il Consiglio Nazionale degli Architetti (CNAPPC), nell’ambito dello svolgimento delle proprie attività, promuovendo una nuova occasione di aggiornamento professionale su una tematica in grande evoluzione, come quella dei lavori pubblici.

Giovedì 10 ottobre 2013, infatti, nella Sala conferenze del CNAPPC, si svolgerà un seminario in materia di Lavori Pubblici, dedicato alle novità del Codice dei Contratti e al relativo Regolamento di attuazione, introdotte dalla Legge di conversione del decreto "Del Fare", la legge anticorruzione, la spending review, la stima dei compensi con il Decreto Interministeriale sui parametri, ed altre recenti disposizioni.

Particolare attenzione sarà riservata anche ad argomenti come la progettazione negli appalti in lotti, la verifica e validazione dei progetti, l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria, lo svolgimento delle gare dopo l’emanazione dei bandi - tipo e delle più recenti determinazioni dell’Autorità di vigilanza.

Il Seminario sarà trasmesso in streaming (www.archiworld.it/live), per cui gli Ordini Provinciali che allestiranno delle apposite sale decentrate sul territorio nazionale, adeguatamente attrezzate per il collegamento e la trasmissione, potranno ospitare gli architetti locali che intendano seguire il Seminario, certificandone la presenza e riconoscendo "6 crediti formativi" ai partecipanti, ai sensi delle linee guida e di coordinamento attuative del Regolamento per l'aggiornamento e sviluppo professionale continuo (di cui alla circolare CNAPPC n. 96 del 31 luglio 2013, prot. n. 762).

Mi auguro che questa lodevole iniziativa sia l'esempio tipico di come gli Ordini professionali possano egregiamente svolgere in futuro il loro ruolo a servizio degli iscritti: l'epoca digitale deve offrire possibilità di aggiornamento serio ma gratuito.

Arch. Lorenzo Margiotta

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?