Parlando solo delle ultime chiese di Roma, realizzate con finanziamenti della CEI, anche Antonio Paolucci, storico dell'arte e attualmente Soprintendente dei beni artistici della Santa Sede nonché direttore dei Musei Vaticani, si è espresso con un giudizio etremamente negativo.

Chiesa Santo Volto di Gesù, progetto di Paolo Sartogo e Nathalie Grenon

L'occasione ghiotta è stata quella della presentazione del volume "Chiese della periferia romana", curato da monsignor Liberio Andreatta e dagli architetti Marco Petreschi e Nilda Valentin, che espone i risultati delle ultime nuove parrocchie romane: ben 45 negli ultimi 20 anni.

"Più che nuove chiese sembrano grandi magazzini. Ambienti che non invitano alla meditazione, privi del senso del sacro e senza nessun afflato mistico-religioso". Questa la considerazione sintetica del professor Antonio Paolucci che evidenzia quanto distanti siano le posizioni in materia di architettura sacra tra il Vaticano e l'Ufficio per l’edilizia di culto del Vicariato di Roma, committente delle nuove chiese capitoline, tra le quali spiccano realizzazioni firmate anche da archistar.

Chiesa S. Tommaso Apostolo, progetto di Marco Petreschi

La grave situazione era stata già rimarcata in passato anche dal cardinale Gianfranco Ravasi, il ministro della Cultura della Santa Sede, che in una lectio magistralis tenuta nel 2011 all’Università La Sapienza di Roma, aveva definito le nuove chiese fatte edificare dalla CEI: "spazi per sale congressi, ambienti simili a palazzetti dello sport, ambienti abbrutiti e volgari…".

L'arch. Marco Petreschi, docente della Facoltà d'Architettura di Valle Giulia, ha stemperato un pò i toni dichiarando che "è troppo facile analizzare complessi storici per i quali furono stanziati finanziamenti ingenti... non è secondario ricordare che i progettisti lavorano con budget limitati e se le periferie hanno 45 nuove chiese è un autentico miracolo, al di là dei giudizi estetici ed architettonici".

Arch. Francesca Giara

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?