L'Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici (Avcp) ha messo online il primo portale con i dati degli appalti pubblici in Italia, denominato "Portale Trasparenza".

Appalti pubblici tutti online dall AutoritySi tratta di una banca dati che offre un metodo di ricerca (con navigazione web) dei dati relativi a tutti gli appalti pubblici pubblicati in Italia a partire dal primo gennaio 2011.

L'Avcp ha reso noto che questa nuova procedura è in piena esecuzione di quanto disposto dall’art. 8 comma 1 del decreto legge n. 52/2012 (convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 6 luglio 2012, n. 94) che, al fine di garantire la trasparenza degli appalti pubblici, ha attribuito all’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture il compito di pubblicare attraverso il proprio portale, i dati e le informazioni comunicati dalle stazioni appaltanti ai sensi della norma del Codice Appalti (articolo 7, comma 8, lettere a) e b), del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163).

Ricerca dei dati

Il Portale dell'Avcp dà la possibilità di ricercare le informazioni sugli appalti (attivi e scaduti) mediante una "ricerca base" -attraverso l’oggetto del bando, i dati della stazione appaltante e quelli dell’aggiudicatario-, oppure con un "ricerca avanzata" per tipologia, settore e localizzazione, od anche per codice identificativo di gara (CIG).

Segnalazioni di incongruenza

Il Portale (http://portaletrasparenza.avcp.it) è consultabile anche dalla sezione Servizi ad accesso libero.

E' stato anche ben rimarcato che oltre alla consultazione dei dati, gli utenti hanno la possibilità di inviare via email all’Autorità, attraverso l’apposito link "Invia Commento" presente all’interno della "Scheda Gara", segnalazioni di incongruenza nei dati pubblicati.

Tali segnalazioni saranno opportunamente verificate consentendo di attivare i necessari processi di modifica dei dati per migliorarne la qualità.

Sistema in evoluzione

L'Avcp ha precisato anche che il sistema è in via di evoluzione e già dai primi mesi del 2013 sarà possibile scaricare i bandi di gara in formato pdf; inoltre, sarà disponibile la versione accessibile per “mobile” e “smartphone”. Previsti poi ulteriori aggiornamenti coerenti con le evoluzioni normative più recenti e finalizzati ad integrare le informazioni pubblicate per migliorare il servizio fornito.
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?