Secondo l’osservatorio Oice – Informatel, aggiornato al 31 dicembre, il 2018 è stato un anno positivo nel valore e in leggerissima riduzione per il numero dei bandi dei servizi di ingegneria e architettura : 5.890 gare per un importo complessivo di 1.250,2 milioni di euro che, confrontati con i dodici mesi del 2017, mostrano il calo del 2,5% nel numero (+19,6% sopra soglia) ma l’aumento del 4,6% nel valore (-2,6% sopra soglia).

Sono invece meno brillanti i dati della parte del mercato che riguarda la sola progettazione di opere pubbliche, dopo il boom del 2017: nei dodici mesi del 2018 le gare sono state 3.178, -10,4% sul 2017, per un importo complessivo di 617,3 milioni di euro, -27,9% sul 2017. Escludendo i maxi bandi ANAS già citati, il valore dei dodici mesi sarebbe ad un più lusinghiero +9,6%.

Il dato positivo del 2018, commenta Gabriele Scicolone, il presidente dell’Oice, “è la crescita del mercato dei servizi di ingegneria e architettura. Il dato negativo è rappresentato da un calo della parte del mercato che riguarda i servizi di sola progettazione, anche se va valutato l’impatto dei 59 maxi accordi quadro Anas dell’ultimo bimestre 2017, che hanno pesato per quasi 300 milioni sui conti dell’anno”.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?