Nonostante il risultato positivo di dicembre, +25,9% in valore rispetto a dicembre 2012, l'anno si chiude con un -14,7% in valore sul 2012, il risultato peggiore nella serie storica dal 1999.

Secondo l’aggiornamento al 31 dicembre dell'osservatorio Oice-Informatel, le gare per servizi di ingegneria e architettura rilevate nel mese sono state 287, in calo, rispetto al mese di dicembre 2012, del 14,1%.

"Il bilancio del 2013 è negativo, come negli ultimi otto anni – ha dichiarato Patrizia Lotti,
Presidente OICE. Ormai il mercato dei servizi di ingegneria e architettura pubblico è ridotto
sotto i 500 milioni di euro all'anno, troppo poco per un paese come l’Italia.

Ed è così che i progettisti fuggono all'estero dove, fra mille difficoltà, spesso causate dal nostro legislatore, cercano di sopperire al lento dissolvimento del mercato nazionale.

Come spesso è accaduto in passato – ha continuato Patrizia Lotti – potrebbero però essere le direttive europee, approvate la scorsa settimana, ad accelerare i processi di semplificazione e snellimento procedurale, portando anche il nostro paese ad una riduzione dei costi di partecipazione alle gare.

Mi preme segnalare, fra l'altro, come le direttive europee abbiano accolto un principio da anni affermato e promosso dall'OICE: l'aggiudicazione degli incarichi deve avvenire puntando sulla qualità e non sul prezzo che, come prevede la direttiva, potrebbe anche essere fisso e invariabile.

L'importante – ha concluso il Presidente OICE – sarà, però, applicare correttamente il decreto che reca i parametri per la stima dei corrispettivi in vigore da dicembre perché proprio la mancanza di riferimenti nel 2013 può essere stata la concausa della forte riduzione del mercato."

Sempre troppo alti i ribassi con cui le gare vengono aggiudicate. In base ai dati raccolti fino a dicembre il ribasso medio sul prezzo a base d'asta per le gare indette nel 2011 è al 39,0%. Meno forti invece sono i ribassi relativi alle gare indette nel 2012 che si collocano su una media pari al 34,4%.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?