Il Consiglio Nazionale degli Architetti (CNAPPC) commentava, giorni fa, positivamente sulle conclusioni dell'istruttoria Antitrast su Groupon (il sito internet di sconti e offerte a tempo).

Riceviamo, quindi, e pubblichiamo, la nota di precisazione di Groupon Italia in merito alla circolare del (CNAPPC) che fornisce alcune indicazioni dopo l'istruttoria Antitrust.

Anche da un attenta lettura della nota si evince come quasi nulla cambia nel merito, se non la conferma che alcuni professionisti continueranno a sentirsi in diritto di offrire prestazioni occasionali a bassissimo prezzo.

Secondo quanto inviatoci dalla Groupon Italia, in merito alla circolare del CNAPPC, sembrerebbe che: "Il testo omette alcuni punti fondamentali che troverete negli Impegni proposti da Groupon e accettati dal'ACGM".

Per correttezza ci è sembrato doveroso quindi riportare in allegato l'intera comunicazione ricevuta (ved. allegato), ma è anche doveroso esplicitare che la Circolare del Consiglio Nazionale degli Architetti mirava essenzialmente ad evidenziare il necessario impegno affinchè tutti i professionisti adottassero comportamenti deontologici degni di una così alta professione, come è quella proprio dell'architetto, senza svendere prestazioni professionali a discapito della qualità.

(La redazione)

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?