Viene esteso ai professionisti la possibilità di accedere ai bandi comunitari europei. Al di là del "risultato storico" espresso con soddisfazione da Gaetano Stella, presidente di Confprofessioni, i professionisti potranno veramente essere determinanti (insieme a Stato e Regioni) nell'attuazione dei programmi finanziati dall'Europa.

Non è una "vittoria per tutti i liberi professionisti", perchè continuerà ad essere imposta l'interpretazione della Commissione europea circa la distinzione giuridica tra Pmi e professionisti (considerando “impresa” qualsiasi entità che svolga un'attività economica) con tutti i rischi fiscali che ne deriveranno.

Se comunque sarà sempre fatta salva la natura intellettuale dell'attività professionale, allora potrà essere certamente positiva l’apertura dei bandi comunitari ai liberi professionisti per consentire all’Italia di utilizzare totalmente i fondi strutturali.
Il nostro Paese, infatti, nel ciclo di programmazione 2007-2013 è riuscito a spendere solo il 47,5% dei 100 miliardi resi disponibili dall’Unione Europea.

Ing. Enzo Ritto

Fondi strutturali europei FSE e FESR

I liberi professionisti sono ora equiparati alle imprese e quindi possono accedere sia ai fondi gestiti direttamente da Bruxelles, sia ai finanziamenti gestiti da stati membri e regioni, come i fondi strutturali.
"Tale risultato - ha aggiunto Gaetano Stella - è il frutto di un inteso lavoro corale di Confprofessioni e di quanti hanno sostenuto la nostra battaglia, a cominciare dal vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, che nel 2014 ha avuto la sensibilità e la lungimiranza di lanciare le Linee d'azione per sostenere l'attività delle professioni liberali, dove per la prima volta i professionisti vengono riconosciuti a tutti gli effetti destinatari dei fondi europei."

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?