Saranno gli studi degli architetti Stefano Boeri (famosissimo il suo Bosco Verticale di Milano, reduce dalla stesura del Puc di Tirana ), e Massimo Giuliani (urbanista noto per i lavori di riqualificazione urbana e di recupero ambientale in importanti comuni del nord-Italia) a disegnare il futuro di Sarzana.

La Commissione di gara, che si è riunita negli uffici della Provincia della Spezia, ha concluso i lavori per la proposta di aggiudicazione della redazione del nuovo Piano urbanistico comunale (PUC) della città, indicando due eccellenze nel panorama della pianificazione architettonica e urbanistica nazionale, come del resto di prim'ordine era il novero di tutti i candidati che hanno partecipato.

Foto, dal Comune di Sarzana

“Il Puc- dice il sindaco Alessio Cavarra - è lo strumento per definizione che delinea lo sviluppo e la crescita complessiva di un territorio.
Oggi sapere che il futuro di Sarzana, grazie a progetti conosciuti e apprezzati nel mondo, sarà pensato da architetti di chiara fama internazionale non solo ci riempie di orgoglio ma ci dà la certezza che Sarzana, proprio grazie al nuovo PUC, avrà un nuovo impulso e potrà contare su una visione innovativa che ne determinerà un futuro di crescita e di sviluppo”.

Invece dei canonici tre anni previsti per la stesura del piano gli Studi Associati Boeri e Giuliani consegneranno il lavoro in soli 215 giorni e riceveranno un compenso di 76mila euro, grazie a un ribasso di circa 35% rispetto ai 118mila euro previsti dalla base d'asta iniziale.

Sommessamente gli amministratori lasciano intendere, con una certa soddisfazione, quanto, in fondo, risulti stimolate e qualificante anche per importanti professionisti il ruolo di pianificatore di una realtà, tutto sommato di dimensioni contenute, come Sarzana.

“Come abbiamo più volte ribadito - continua l'assessore all'urbanistica Massimo Baudone - il nuovo PUC non sarà un piano di espansione e sarà condiviso con cittadini e operatori economici sarzanesi nel solco tracciato da ‘La città delle Idee’ e avrà come faro l'eco-sostenibilità, la riqualificazione e il recupero del territorio”.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?