Matteo Renzi ha confermato che il prossimo 25 aprile, pur senza la presenza dell'ospite d'onore della manifestazione, la famosa arch. Zaha Hadid spentasi lo scorso 31 marzo a Miami - progettista della nuova Stazione Marittima di Salerno, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del terminal portuale (tra gli ultimi lavori realizzati dalla famosa archistar internazionale.

L'inaugurazione al Molo Manfredi di Salerno sarà anche l'occasione per ricordare l'archistar irachena, anche con l'affissione di speciali manifesti in città per ricordare "Genio e Modernità", "Ispirazione e Trasformazione" di un architetto di fama mondiale che ha sempre puntato su architetture fluide e dinamiche.

Zaha Hadid è stata la prima donna a ricevere i tre principali riconoscimenti del mondo dell’architettura: il Pritzker, lo Stirling e la medaglia d’oro del Royal Institute of British Architects (RIBA).
Nel 2010 il "Time" l’aveva inclusa nelle 100 personalità più influenti del mondo: davvero un’eccezione per una progettista.

Era nata a Baghdad, in Iraq, da una famiglia benestante e, come lei stessa ricordava, “cresciuta in uno dei pochi edifici in stile Bauhaus della città”. Studiò a Beirut poi si trasferì a Londra (divenendo cittadina britannica) dove conobbe Bernard Tschumi e Rem Koolhaas, nel cui Office for Metropolitan Architecture (OMA) iniziò a lavorare e divenne socia dal ’77, prima di fondare nel 1980 un suo studio (che ha raggiunto negli anni i 250 dipendenti).

La nuova stazione marittima rappresenta per Salerno il nuovo punto focale di un paesaggio, quello del lungomare, in rapida trasformazione.
La stazione marittima, infatti, si trova sul molo Manfredi del porto commerciale della città e sarà direttamente collegata con la costruenda grande piazza della Libertà ed il lungomare cittadino.

Il nuovo edificio, proiettato verso il mare, è destinato a diventare uno dei simboli della nuova Salerno insieme alla ristrutturazione degli approdi turistici che permetteranno di vivere in pieno il rapporto intenso tra il mare e la città.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?