Il Consiglio dei Ministri di ieri ha inserito nel nuovo Disegno di Legge sulle Semplificazioni anche l'eliminazione del silenzio-rifiuto sui permessi di costruire soggetti anche ad autorizzazione paesaggistica.

Abolito il Silenzio rifiutoOra cosa accadrà, ritorniamo al silenzio assenso che creò già in passato notevoli abusi?

Subito ci sono state le levate di scudi contro una prevedibile non corretta accelerazione delle procedure amministrative.
Secondo il parlamentare del Pd Ermete Realacci, ad esempio: "giusto garantire trasparenza e tempi certi nell'operato della pubblica amministrazione, anche nel settore dell'edilizia e quindi per il permesso di costruire. Bene dunque prevedere una tempistica esatta per la conclusione del procedimento finalizzato all'ottenimento del permesso di costruire. Ma è inaccettabile ipotizzare qualsiasi forma di silenzio assenso in caso di vincoli ambientali o paesaggistici. L'Italia ha gia' sofferto troppo per l'abusivismo e il mancato rispetto delle normative sulla tutela dell'ambiente e del paesaggio".

E il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza, rincara la dose: "Sarebbe una semplificazione assurda e pericolosa perché è del tutto evidente, considerati i tagli fatti in questi anni e lo stato di abbandono e di disorganizzazione in cui versano tante Soprintendenze, che le amministrazioni preposte alla tutela del vincolo nella stragrande maggioranza dei casi non saranno in grado di rispondere alle richieste nei tempi previsti, facendo scattare il silenzio assenso alla trasformazione".

"Il silenzio assenso per le autorizzazioni a costruire anche nelle aree con vincoli ambientali e paesaggistici - continua il presidente di Legambiente - è una vera e propria follia che rischia di portare a un nuovo sacco del patrimonio culturale italiano, mettendo a rischio i laghi, le aree costiere e archeologiche dove la speculazione potrà approfittare di piani regolatori vecchi e dell’assenza della pianificazione paesaggistica".

Arch. Maria Renova
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?