“L’Anci ed i Comuni Italiani sono ora chiamati ad uno sforzo congiunto per poter sostenere iniziative ed anche parti di progetti di adozione dei Comuni colpiti dal sisma in Emilia-Romagna”.
Lo scrive il presidente dell’Anci Graziano Delrio, in una lettera-appello inviata a tutti i sindaci d’Italia, dando seguito all’impegno dell’Anci per l’adozione dei Comuni colpiti dal terremoto.

Aadozione dei Comuni colpiti dal sisma“C’è bisogno di ricostruire materialmente – spiega Delrio - e rimarginare moralmente quelle ‘parti ferite’ del nostro Paese, e abbiamo deciso pertanto di lanciare l’appello per adottare alcuni dei Comuni più danneggiati dal sisma”.
Il presidente dell’Anci ricorda che “la rete dei nostri Comuni è numerosa e molti di essi già operano volontariamente dai primi momenti successivi all’evento nei territori colpiti dal sisma, anche attraverso una numerosa presenza dei tecnici ed operatori comunali, e con la mobilitazione di operatori ed ufficiali di polizia municipale attivati dall’Anci, che ha pensato di fornire un supporto specifico in questi momenti così straordinari”.

“Accanto alla solidarietà concreta e fattiva che contraddistingue da sempre gli amministratori locali anche attraverso l’apposito conto corrente IBAN IT20N0623003202000057138452 con causale “Terremoto Emilia Lombardia e Veneto”, abbiamo inoltre attivato – prosegue Delrio - un servizio specifico di Anci Risponde dedicato ai Comuni terremotati, stiamo presidiando l’evolversi della situazione organizzativa presso la Di.Coma.C. recentemente attivata dalla Protezione Civile con un referente nominato dall’Anci, abbiamo istallato dei moduli ufficio presso quei Comuni disastrati che ne hanno fatto richiesta e che avevano particolari necessità”.

Ma non basta, quindi Delrio ribadisce: “L’Anci ed i Comuni sono ora chiamati ad uno sforzo congiunto per poter sostenere iniziative ed anche parti di progetti di adozione di un Comune colpito da un così grave evento che sembra non arrestarsi. Sono certo – conclude il Presidente - che questo appello troverà riscontro per un nuovo momento di solidarietà nazionale, che potrà essere espressa secondo la bozza di delibera – da inoltrare a amministrazione@anci.it - e con le modalità previste dalla scheda di adesione , consultabili sul sito www.anci.it o www.protezionecivile.anci.it”.

fonte:ANCI
Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?