Il Governo ha stanziato altri 100 milioni di euro per il programma "6000 Campanili" tramite il decreto firmato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi.

Destinato ad opere infrastrutturali nei comuni sotto i cinquemila abitanti, il nuovo decreto dà la possibilità a 119 nuovi Comuni di attuare interventi previsti a livello locale.

Il decreto, in attuazione dell’articolo 3 dello Sblocca Italia, approva la convenzione con l’Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) che assegna priorità agli interventi di qualificazione e manutenzione del territorio, di recupero e messa in sicurezza di edifici pubblici con particolare attenzione a quelli scolastici e alle strutture socio-assistenziali, di riqualificazione di aree dismesse, di riduzione del dissesto idrogeologico.

Il nuovo stanziamento (per l’anno 2015) fa salire a 250 milioni di euro il totale erogato a sostegno degli enti pubblici con poche risorse (per le opere infrastrutturali, l’inclusione sociale, l’accesso alla rete e la efficienza energetica) e a 293 il numero delle opere finanziate.

Sono finanziabili progetti dei comuni o di associazioni di comuni sotto i 5000 abitanti per investimenti da 100 a 400mila euro.

Il Programma "Nuovi progetti di interventi" permetterà di realizzare da un minimo di 250 a un massimo di 1000 interventi che si andranno ad aggiungere ai 293 già finanziati (molti dei quali con cantieri già aperti).

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Lascia la tua email e registrati con un click.
Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione l'utente acconsente al loro utilizzo in conformità con i Termini sulla privacy.                   [
Non mostrare più
]
Accedi o registrati gratis in un click
Email:
Password:
Password dimenticata?